vai al contenuto. vai al menu principale.

La città di Goito appartiene a: Regione Lombardia - Provincia di Mantova

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Ex Edificio Scolastico Massimbona

Costruito nel 1902 è stato ampliato e riattato nel 1953. Adibito a Scuole Elementari comprende 3 locali, 1 ingresso corridoio, 2 gruppi di latrine. Nel 1967 è stato ampliato il cortile con l'acquisto di altri 800 mt. di terreno. Oggi è utilizzato per metà come alloggio, per l'altra come Centro Sociale Croce del Gallo. L'approvvigionamento idrico è dato da un pozzo tubolare profondo ml. 22, da un'elettropompa e da un'autoclave. La prima Scuola Elementare di Massimbona: nella sessione ordinaria di primavera del 1900 del Consiglio Comunale sul riordinamento didattico della Scuole comunali, la Scuola di Massimbona era posta ad un estremo del territorio comunale, a sinistra del Mincio, e frequentata da soli 14 alunni sopra 28 iscritti, mentre è più che certo che se detta scuola dovesse essere trasportata nelle vicinanze di Villabona il numero degli iscritti sarebbe almeno del doppio, potendo accedervi i bambini della stessa borgata di Massimbona per la distanza inferiore ai due km. voluti dalla Legge, e ad un tempo usufruire quelli dei cascinali in vicinanza sparsi, come Pasqua, Pasquetta, Isolo, Isoletto, Ronziolo, Quaresima nuova e vecchia, Colombarola, Ortaglia, Cà Vagliani, Pioppette, Fenil nuovo, Canova e Fabbrica Cavriani, Bertone ed altri. Il riferimento è alla Scuola "Vittorio Locchi" comunemente detta "Balocchi". Dalla relazione del dott. Ing. Gino Negri del 17 Febbraio 1934 l'edificio scolastico di Massimbona è una Scuola rurale quindi ad una sola aula avente le dimensioni di mt. 7 x 9 con un'altezza di mt. 4,50. Può contenere sino a 60 alunni, numero massimo consentito dal R.D. 11 Gennaio 1912 relativo agli edifici scolastici. In servizio dell'aula vi sono il corridoio d'ingresso che serve da spogliatoio, tre antilatrine, tre latrine con servizio d'acqua (una per i maschi, una per le femmine, una per l'insegnante), un locale ove è installata sia la caldaia dell'impianto di riscaldamento a termosifone, sia il gruppo autoclave-elettropompa. L'area sulla quale sorge la costruzione ha una superficie di mq. 1000, così da consentire la formazione di un campicello per le esercitazioni agricole previsto per le cuole rurali da già citato Regio Decreto. Questo edificio è attualmente casa privata all'ingresso della Frazione. La scuola di Villabona gli inizi: l'appalto delle opere e provviste occorrevoli è avvenuto a seguito di Capitolato d'appalto datato 16 Marzo 1901 redatto dall'ing. Camillo Cantoni per la costruzione di un nuovo edificio ad uso scolastico per uso della frazione Villabona. L'anno dopo la scuola è già costruita e il certificato di collaudo è datato 23 Ottobre 1902 indirizzato al Regno d'Italia - Prov. di Mantova - Comune di Goito. Nel processo verbale allegato risulta avere l'appaltatore sig. Isaia Scardeoni bene e lodevolmente adempiuto tutte le prescrizioni del suo contratto e pertanto si dichiara collaudabili come collauda le opere di nuova costruzione del fabbricato scolastico ad uso della frazione Villabona