Biblioteca

 

 

BIBLIOTECA COMUNALE GOITO

Viale Dante Alighieri n. 47 – 46044 Goito (MN) - tel. 0376/688302

E/mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Biblioteca Comunale di Goito possiede circa 20.000 volumi, di cui una buona parte riservata a bambini e ragazzi, ed eroga in media 15.000 prestiti gratuiti all'anno.


ORARIO ESTIVO (DAL 01 APRILE AL 30 SETTEMBRE)

LUNEDI' - MARTEDI' - MERCOLEDI' - VENERDI' - SABATO dalle ore 9,00 alle ore 12,00

LUNEDI' - MARTEDI' - MERCOLEDI' - VENERDI' dalle ore 16,00 alle ore 19,00

GIOVEDI' dalle ore 16,00 alle ore 20,00

ORARIO INVERNALE (DAL 01 OTTOBRE AL 31 MARZO)

LUNEDI' - MARTEDI' - MERCOLEDI' - VENERDI' - SABATO dalle ore 9,00 alle ore 12,00

LUNEDI' - MARTEDI' - MERCOLEDI' - GIOVEDI' - VENERDI' dalle ore 15,00 alle ore 18,00 

SERVIZI DELLA BIBLIOTECA

La Biblioteca Comunale di Goito fornisce agli utenti servizi gratuiti finalizzati allo sviluppo e alla promozione della lettura, alla gestione del prestito librario e multimediale, oltre alla presenza di n. 4 postazioni computer a pagamento.
Unitamente a questi servizi la Biblioteca Comunale di Goito è promotrice di iniziative culturali sul proprio territorio (in sinergia con altre Associazioni locali e con il sostegno da parte dell'Amministrazione Comunale e dell'Istituto Comprensivo Statale "Sordello" di Goito), come ad esempio:
- corsi di lingua italiana per stranieri;
- concorso per cortometraggi;
- presentazione di libri;
- visite guidate in biblioteca per le classi.
La Biblioteca Comunale di Goito, così come tutte le biblioteche della provincia, offre un programma di gestione della rete bibliotecaria che consente di fornire diversi servizi ai lettori, come ad esempio:
- PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO GRATUITO tra tutte le le biblioteche mantovane, bresciane e cremonesi, anche da casa (se trovi un libro o un film che ti interessa nel catalogo on line , la Biblioteca Comunale di Goito provvede a procurartelo in prestito gratuito per un periodo limitato di tempo);
- possibilità di ricevere comodamente a casa, informazioni aggiornate, tramite la newsletter del sistema interbibliotecario;
- MEDIALIBRARYONLINE GRATUITA: la tua biblioteca on line h. 24: quotidiani, riviste, film, e-book, audiolibri. Per ottenere l'accesso contattare la Biblioteca Comunale di Goito in Viale Dante Alighieri n. 47 - tel. 0376/688302 - e/mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


BIBLIOTECA COMUNALE DI GOITO SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/BibliotecaDiGoito
 
 

GOITO: AUTORI E TESTI

(ELENCO PARZIALE SOGGETTO A COSTANTE AGGIORNAMENTO - 13/08/2014)

 

VITTORIO VALLICELLA

DIARIO DI GUERRA - da El Alamein alla tragica ritirata



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vallicella racconta, da soldato semplice, i terribili giorni di vita militare passati in Africa settentrionale, quando l'esercito italiano era impegnato in una massacrante, logorante e sanguinosa battaglia contro gli inglesi, senza speranza di vittoria, non da attribuire alla qualità, alle caratteristiche o al valore dei nostri combattenti, bensì a forze nemiche ben più elevate e soprattutto meglio organizzate. I viveri e i medicinali, ricorda Vallicella, spesso non erano sufficienti per sfamarci, dissetarci e curarci. Il carburante scarseggiava e i nostri armamenti non venivano rimpiazzati o subivano ritardi fatali, al punto che gli ufficiali obbligavano la truppa a fare giornalmente l'inventario del munizionamento individuale per evitare sprechi inutili.

SERENA CAUZZI

TRE ANNI BELLISSIMI



Questo libro non rappresenta la fine di un percorso, ma piuttosto una tappa…nel mio caso la prima media…” ;Inizia così “Tre anni bellissimi”, libro scaturito dalla penna della giovane scrittrice Goitese, Serena Cauzzi (in arte SERE94).Serena nasce il 04/05/94 a Mantova ed attualmente frequenta l’ultimo anno delle Magistrali a Mantova con indirizzo della formazione. Il suo approccio con la scrittura avviene gradatamente, quasi timidamente, nel corso del secondo anno alla scuola media, scrivendo per se stessa piccoli racconti brevi su situazioni vissute in prima persona. Con l’incedere del tempo, però, i racconti si moltiplicano come piccoli affluenti che generano un fiume più grande ed ecco quindi nascere il sogno: un libro. “Quando si ha un sogno bisogna lottare…semplicemente lottare…senza guardare in faccia a nessuno”, scrive l’autrice nell’incipit del libro e, seguendo questa corrente, con pazienza e tenacia, il sogno si realizza. Abbiamo voluto incontrare Serena un tiepido pomeriggio di metà Febbraio e, sin dalla prime battute di quest’intervista, la giovane autrice ci chiarisce che questo è un libro da lei fortemente voluto e che il contenuto in esso riportato è “l’immagine di come sono veramente, di chi sono, dei momenti che ho vissuto”. In effetti questo è “Tre anni bellissimi”, un racconto degli anni passati, presso le scuole medie, dove vengono raccontate, tramite una scrittura fluida e coinvolgente, le amicizie, i rapporti con i professori, le gite, le sensazioni, le gioie ed i dolori da lei vissuti.“Scrivo perché ho qualcosa dentro che vuole uscire, che deve uscire..”, ci confessa Serena, “scrivere è come fermare un momento, renderlo eterno, sapendo che è lì impresso sulla carta dove nessuno può cancellarlo”. Non si nasconde dunque la giovane scrittrice e propone al pubblico un assaggio di vita vissuta dove le emozioni escono dalla carta per coinvolgere il lettore e guidarlo in un viaggio in se stessa, senza mai scadere nell’ovvio e nella noia, ma piuttosto rendendolo partecipe come uno spettatore in platea. La narrazione scivola agile, sorretta da una scrittura dalla ritmica incalzante e avvolgente, da un linguaggio fresco e diretto, mai ripetitivo, che prende per mano il lettore e non lo lascia sino all’ultima pagina. Ed ecco allora che ci troviamo fra le mani un piccolo spaccato di vita da cui farci sedurre, di cui leggerne le righe e tra le righe, per capire ed apprezzare, per comprendere e criticare e, perché no, anche per emozionare e a tratti commuovere. Presentiamo quindi con soddisfazione l’opera prima di questa giovane scrittrice che, siamo convinti, non resterà fine a stessa.“Non sopporto i cambiamenti, le situazioni che mutano, in una vita che prima tutto dà e poi tutto toglie” ci confida Serena, ma noi siamo certi che, in un futuro neanche troppo lontano, lei sarà sempre lì con una penna in mano a raccontarci nuove esperienze, a regalarci altre emozioni ed a insegnarci, almeno un po’, a credere nei sogni. 

GINO MAZZACANI

L’ORSETTO JERRY E I COLORI DEL CUORE



Gino Mazzacani, goitese doc, insegnante e coinvolto nel sociale, membro dell’associazione culturale “Goito on line”, famoso per il suo passato, ma anche per il proprio presente di persona squisita, gentile, cordiale, tutti aggettivi emblematici, ma non per questo sufficienti a descrivere ciò che l’amico Gino ha fatto e sta facendo per il prossimo, come dimenticare i sei anni passati in Etiopia dove il maestro goitese, missionario di pace, ha dato il suo inestimabile aiuto alle comunità locali, in particolare a quella di Gighessa; come dimenticare il coinvolgimento mostrato negli anni per la cultura, l’arte la religione, l’insegnamento e le tradizioni del nostro territorio. Ultimo cavallo di battaglia il suo nuovo libro del quale è l’autore, intitolato “L’orsetto Jerry e i colori del cuore”, testo per ragazzi dai 5 ai 10 anni, in vendita presso le edicole goitesi, testo narrativo che parla delle vicende, e della lotta all’integrazione di quest’animaletto, nato bianco tra gli orsi bruni che dopo varie “peripezie” riesce a farsi amare da tutti i personaggi del bosco. Libro quest’ultimo con una ben definita funzione demagogica ed educativa spiega l’autore, nato per caso appunto tra i banchi di scuola con la funzione di insegnare ai ragazzi quale sia l’importanza dell’amore e del rispetto per il prossimo, quale sia l’importanza di presentare ai bambini, temi talvolta ignorati nell’educazione degli adolescenti quali la solidarietà, la diversità, la convivenza, l’amicizia e l’integrazione. L’idea di scrivere e pubblicare questa storia dice Mazzacani, è nata proprio dal coinvolgimento e dall’interesse che riscuotevo dai ragazzi nell’ascoltare e nel partecipare con interesse ai miei racconti che giorno per giorno inventavo, aggiungendo sempre capitoli nuovi che andavano a completare man mano l’intera storia del piccolo orsetto, che successivamente ho deciso di pubblicare e rendere nota a tutti i bambini, ma anche a tutti i genitori che volessero trarre spunto per insegnare qualcosa di importante e passare piacevoli momenti con i propri figli. 

LIDA PETRONILLI-FEDE MESSEDAGLIA-GIULIANO MONDINI

IL NOVECENTO NELLA TERRA GOITESE. VOLUME 1


Nel 2000 uscì per i nostri tipi il volume Goito, immagini del '900 di Giuliano Mondini e Lida Petronilli, un libro fotografico che negli anni è divenuto un oggetto da mercatino, una rara edizione ormai introvabile. Il lavoro viene ora ripreso da Mondini e Petronilli, stavolta in compagnia di Fede Messedaglia, con un nuovo progetto di ricerca storico-fotografica. Il metodo di lavoro è quello di sempre, l’unico possibile: entrare nelle case dei cittadini, nei cassetti dimenticati di vecchi mobili per cercare album impolverati e preziosi. L’unica incognita era rappresentata dalla risposta della comunità goitese: in fondo i tempi sono cambiati e il demone dell’indifferenza è sempre più in agguato, nelle nostre strade e nelle nostre case. Ma anche stavolta la scommessa è stata vinta: grazie alla formidabile disponibilità della cittadinanza, i curatori hanno potuto lavorare su un’enorme mole di immagini, e classificarle per argomenti. Una risposta talmente entusiasta da costringerci a proseguire il nostro lavoro con altri 2 volumi. In questo primo libro sono documentati, in primo luogo, esempi di trasformazioni e di significativi cambiamenti che, nel corso del Novecento, sono avvenuti sul territorio goitese. Successivamente sono illustrate le attività agricole, così come venivano svolte al tempo della defunta civiltà contadina nelle campagne goitesi, specchio di un'intera nazione dedicata alla vita nei campi. Non mancano i vecchi artigiani, figure oggi rare, e le ormai storiche botteghe. Un capitolo a parte è dedicato allo straordinario mondo dei venditori ambulanti di un tempo e poi, nell’ultimo capitolo, tante belle e rare immagini di gruppi famigliari. I capitoli: “... ORA NON È PIÙ COSÌ”, “QUANTO SUDORE SU QUESTA TERRA!”, “ALLORA SI IMPARAVA UN MESTIERE” , “LUOGHI D’INCONTRO QUOTIDIANO”, “VENDITORI ITINERANTI”, “L’AMORE DI SEMPRE”.

IL NOVECENTO NELLA TERRA GOITESE. VOLUME 2


Dopo il grande successo del primo volume della trilogia fotografica Il Novecento nella terra goitese, ecco negli scaffali la seconda puntata della vasta ricerca sul territorio di Goito e delle sue frazioni. In questo volume, la consueta passione e attenzione per il dettaglio dei tre autori si è concentrata su momenti e protagonisti diversi tra loro: i volti dei personaggi caratteristici e popolari si mescolano a notabili e dottori, l'amicizia e la spensieratezza diventano partecipazione collettiva nei riti pubblici di commemorazione. E poi i bambini, la scuola, le generazioni che si sussuegono restituendo il valore del tempo che scorre e che cambia, inevitabilmente, anche il volto di una comunità. Più di trecento immagini contribuiscono a disegnare il grande mosaico del Novecento goitese, che si completerà definitivamente con l'edizione del terzo volume. I capitoli: “... DIVERTIRSI IN COMPAGNIA”, “ILLUSTRISSIMI SIGNORI E VOLTI A NOI CARI”, “CERIMONIE, FESTE E COMMEMORAZIONI” , “L'INCANTO DELLA FANCIULLEZZA”, “LE PRIME FATICHE DELLA VITA”, “ANCHE LA CARTA RACCONTA”.



 

LIDA PETRONILLI

DON ALBERTO PRIORE A GOITO, 1993-2005

LA MADONNA DELLA SALUTE E I SEGNI DELLA DEVOZIONE MARIANA: 3° CENTENARIO (1702-2002)


 

HIKARI MIYATA

OMONIMO


Hikari Miyata è nato nel 1939 a Matsuyama, una città dell’isola di Shikoku nel sud del Giappone. Dopo il diploma di istruzione secondaria, raggiunge Tokyo, la capitale, per studiare e lavorare. Si laurea in design all’Università di Chiba e lavora a Tokyo per diversi anni nel campo del design. Nel 1968 arriva la grande occasione di lavorare in Europa e quindi di vedere un mondo completamente diverso. Nel ’69 dopo un lungo viaggio nelle maggiori nazioni europee, decide di lasciare il Giappone e di stabilirsi in Italia. Si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e si diploma nel 1975, anno in cui si sposa con Ida Tampellini. A Milano, oltre l’attività artistica, collabora con importanti studi di architettura. L’opera di Hikari è attentamente esemplificata sulle forme della natura; lo dimostrano i molti disegni ispirati a fiori, frutta ed altri vegetali, eseguiti con puntigliosa tecnica illustrativa, da paragonarsi a tavole scientifiche non fosse per l’incidente sostanza poetica che si ricava dalla composizione, molto inventiva , con cui l’immagine si propone. Ma l’indirizzo poetico prescelto da Miyata è puntato sulla figurazione fantastica, in parte ispirata all’osservanza dei testi storici surrealisti, come si apprende da primi disegni di sentore magrittiano. L’incontro dei due principali moventi, natura e fantasia, conduce l’artista a risultati molto personali. Con le matite  egli riesce a toccare gamme cromatiche assai complesse che il gusto gli consente distribuire con raffinata delicatezza. Sovrapponendo l’impasto egli riproduce, in pratica, la tecnica per velature comunemente impiegata nei secoli scorsi e oggi anche se ben più raramente, nella pittura ad olio.

 

LUCA GHIZZI

CUCINA SENZA STELLE. ALTO E MEDIO MANTOVANO.

OSTERIE, TRATTORIE E RISTORANTI DELLA TRADIZIONE




ALBERTO TORIELLI

IL SATOR


Alberto Torielli è nato a Sesto San Giovanni, vicino a Milano,  nel 1948. Dopo il Liceo Scientifico si è diplomato all'Accademia dei Filodrammatici di Milano. Oggi risiede a Goito, in provincia di Mantova, e fa la guardia giurata. Il Sator è il suo romanzo d'esordio: una narrazione ricca di ritmo, un'accurata ricostruzione storica, personaggi vivissimi e molto verosimili. Un'opera affascinante, che tocca alcuni temi ancora avvolti nel mistero, da leggere tutto d'un fiato fino all'incredibile epilogo. Sharon Montaldo è una giovane e avvenente manager di Los Angeles; guida una Porsche, dirige una società che compie ricerche e vende informazioni su qualunque argomento. E' fidanzata con Richard, esperto d'informatica. Una vita normale. Allora che cosa significa quella lettera, che porta scritto uno strano messaggio: "La chiamata è il giorno del martirio subito"? Sharon parte immediatamente per il Messico, per raggiungere la casa di famiglia. Qui, tra i cimeli che appartengono ai suoi antenati, apre il libro che ripercorre la vita di Alberto da Montaldo, cavaliere templare. Valoroso combattente, Alberto è costretto a tornare in Occidente dopo la caduta di San Giovanni d'Acri a opera dei Saraceni. Ma la sua vita non potrà concludersi pacificamente in uno dei conventi dell'ordine monastico-cavalleresco. I tempi sono cambiati. Filippo il Bello ha mire sul tesoro accumulato dall'Ordine e per impadronirsene non esita a ricorrere a calunnie e false accuse. E' lo stesso Gran Maestro Jacques de Molay a imporre ad Alberto un cambio radicale di vita: dovrà spogliarsi delle vesti rituali e mimetizzarsi tra le persone comuni, nei panni di un agricoltore, per poter salvare un tesoro senza prezzo. Quando arriverà la chiamata, egli dovrà ricongiungersi agli altri due fratelli, depositari ciascuno di una parte del segreto. Alberto passa alcuni anni felici in una tenuta a Rennes-le-Chateau, sotto la protezione del Conte de Blanchefort, dopo essersi sposato con Paulette e averne avuto dei figli. Ma la morte sul rogo di Jacques de Molay, al termine di un terribile e infamante processo, lo richiama al suo dovere: deve raggiungere il castello di Tomar, in Portogallo, e da lì affrontare un viaggio che lo porterà molto lontano... Nel suo nuovo paese, Alberto e la sua famiglia vivranno una vita dura, ma serena. Però nessuna chiamata verrà a riportarlo in Francia. Dovranno passare secoli, quando l'ultima dei da Montaldo, Sharon, riceverà la convocazione e partire alla ricerca del tesoro perduto dei Cavalieri del Tempio.

SANTE BARDINI

I CAPUNSEI. IL PIATTO ANTICO E MISTERIOSO DELLA CUCINA POPOLARE DELL'ALTO MANTOVANO





ANTONELLA ARIOLI


QUESTA ADOLESCENZA TI SARA' UTILE: LA RICERCA DI SENSO COME RISORSA PER LA VITA





WILMA BERTASI


IL CANTO DELL'ANIMA (POESIE)


La poesia di Wilma Bertasi rappresenta la linfa vitale che alimenta l'insopprimibile desiderio di ricreare una trama lirica che diventi un "canto dell'anima". Quasi in un processo magico e misterioso, tutto diventa ispirazione, così il "respiro" d'ogni giorno anche nell'assaporare momenti semplici del vivere quotidiano, il corpo nella luce calda del sole, uno sguardo d'amore che si fa dono, o scrutare la luna? "chiara e luminosa" come non ci fosse notte posseduta dalle tenebre: ed ogni più labile emozione è pervasa da magiche atmosfere.



BONDIOLI MANUEL

PENSIERO PER UN'AMICA





MARCO DALLABELLA

DA WOODY GUTHRIE A WOODSTOCK. NASCITA E SVILUPPO DELLA MUSICA ROCK

DALLE RADICI FOLK E BLUES AL
MOVIMENTO HIPPY


 

ITINERARI GOITESI




Un'affascinante avventura nella natura, nell'arte, nella storia della cittadina dell'Alto Mantovano. L'autore ci accompagna a piedi e in bicicletta lungo

itinerari immersi nella natura e nella storia di questo importante territorio; ispirato da poeti e scrittori dell'800 come HENRY DAVID THOREAU e

WALT WITHMAN, affiancato idealmente dal piccolo "Martin pescatore": un simbolo scelto per aiutarci a tenere ben presente la bellezza della

natura, a rispettarla combattendo gli scempi a cui spesso viene sottoposto per interessi economici e speculativi controproducenti.

Marco Dallabella vive a Goito in provincia di Mantova. È appassionato di musica, arte, cinema, natura, animali. Collaboratore dell’Associazione Culturale Goito Online e dell’Associazione Rosso di sera Mantova. Ha partecipato al Concorso Letterario Nazionale Esperanto 2002, lingue e dialetti in gara per la pace ricevendo una segnalazione per l’opera “Ultreya”. Ha contribuito alla scheda “Il Teatro Comunale di Goito” inserita nel volume “Teatri nel territorio mantovano” di Noris Zuccoli, Arcari Editore. È stato corrispondente per il quotidiano La Voce di Mantova. Autore del libro Itinerari Goitesi, Sometti Editore, sulla storia, l’arte e la natura del territorio di Goito e di “Da Woody Guthrie a Woodstock” sulla nascita e lo sviluppo della musica rock dalle radici folk e blues fino al famoso festival americano. Il libro è stato pubblicato anche in formato ebook dalla casa editrice Kipple ed è acquistabile su tutti i siti di vendita online (libreriarizzoli.corriere.it, lafeltrinelli.it, amazon, abebooks.co.uk, ibs, deastore, webster, ndanet, unilibro) oppure sul sito stesso della casa editrice Kipple Officina Libraria: www.kipple.it. Chitarrista dilettante autodidatta è presente sul sito internet di musica libera Jamendo.com con due album autoprodotti in homerecording: “A Dreamer in the Acoustic Labyrinth” e  “Sunset on the Arctic Sea” ed inoltre sul sito Soundcloud.com con alcuni brani. I lavori sono pubblicati con licenze Creative Commons.




MARCHIORO CESARINO

LE CHIESE GOITESI. STORIA - ARTE – TESORI




"GENITORI... NON PER CASO"





ELENCO SINTETICO ALTRI TESTI AUTORI GOITESI

(non completo)

Schiapparelli Cesare         Dal Ponte di Goito a Porta Pia. 8 aprile 1848 - 20 settembre 1870.                 1983
                                      Racconto episodico delle guerre del Risorgimento

Monchiero Emilio               Sordello di Goito fudatario di La Morra                                                        1931

Riggi Fanteria Alberto         Da Goto a Vittorio Veneto                                                                          1922

Rati Armando                    I bersaglieri nel Risorgimento 1848-1870. Da Goito a Porta Pia                     1705
                                        la prima stagione del corpo piumato

Verna Falco                        Goito 1848                                                                                              2014

 Angelini Ennio                    Dal Ponte di Goito alla marcia su Gondar. I bersaglieri di Lamarmora           1936
                                         a Mussolini

Roggiani Fermo                   Bersaglieri d'Italia, dal ponte di Goito a Beirut                                           1983

Riggi Alberto                       Da Goito a Vittorio Veneto: conferenza tenuta agli Ufficiali del 59.               1922
                                         Fanteria su le campagne dela 1848 al 1866

De Lollis Cesare                  Vita e Poesie di Sordello di Goito                                                              2012
Sordello Cesare

Casnici Luigi                        Intorno al cholera di Goito riferto in risposta all'ordinanza delegatizia          1851
                                          del dottor Luigi Casnici 23 dicembre 1851

AA.VV.                                Nel giorno che ricorda all'artiglieria le vittorie quasi due di Goito                 1907
                                          e Peschiera gli artiglieri veterani e giovani

De Lollis Cesare                  Sordello di Goito                                                                                     1894                                                

                                     

AA.VV.

27° raduno nazionale artiglieri d'Italia e celebrazione del 150° anniversario dell'Unita' d'Italia: sempre nella storia ed ovunque per la Patria: Mantova-Goito, 9-12 giugno 2011

2011

AA.VV.

Acqua, architettura, lavoro : lungo il corso del Mincio da Goito a Formigosa: una prima esplorazione

2009

Morandi Achille 

Orme sulla strada: da San Benedetto Po a Goito a Castiglione delle Stiviere

2009

Rati Armando 

I bersaglieri nel risorgimento : 1848-1870: da Goito a Porta Pia la prima stagione del corpo piumato

2009

Federici Francesco

Caro nonno racconta

2008

AA.VV.

Un abbraccio a tre: fiabe scritte da genitori adottivi per i loro figli

2007

Banali Sergio 

Avanti popolo: le lotte e le speranze dei "lauradur" in un romanzo padano

2006

Cavallaro Bruno 

Corte Brolazzo

2006

Cavallaro Bruno 

Corte Bell'Acqua

2005

Caliaro Ilvano 

Goito nel Risorgimento

2004

Campi Benedetta 

L'archivio storico comunale di Goito: riordino e inventariazione del fondo Istruzione pubblica (1816-1950): tesi di laurea in archivistica

2004

Lieto Bruno 

Lungo la strada

2004

Mondini Giuliano 

Il naviglio di Goito ed i suoi opifici: 500 anni di storia

2004

Mondini Giuliano 

Vol. 1: Parte prima: dal Quattrocento al Seicento

2004

Scarbolo Silvia 

Accogliere in Casa della rosa: il lavoro educativo in un'Opera Segno della Caritas mantovana: tesi

2004

AA.VV.

Diario goitese: annuario 2003

2003

Fogazzi Giorgio e Franco Gor

Omaggio all'uomo: evento creato da Giorgio Fogazzi e Franco Gor

2003

Miyata Hikari 

Viaggio ad occidente: Mulino a Torre Civica di Goito, 19 maggio - 30 giugno 2002

2002

AA.VV.

i confini del paesaggio: Mulino di Goito, 2 giugno - 8 luglio 2001

2001

AA.VV.

Antiche memorie goitesi

2001

Dall'Ara Renzo 

La cartiera mantovana: tre secoli di lavoro al Maglio

2001

Pedercini Enrico

Enrico Pedercini: sculture e dipinti: Galleria d'arte, Ars Italica-Milano, 3-15 novembre 2001

2001

AA.VV.

Grafica: tecniche e generazioni a confronto : Ambrogio Brotto: Mulino sul Mincio, Goito 16 settembre - 7 ottobre 2001

2001


AA.VV.

L'ascolto: pensieri di preadolescenti a Goito

2000

Azzoni Franco Gor

Natura e sentimento: Goito 8 dicembre 1999-7 gennaio 2000

2000

Caliaro Ilvano 

Sordello da Goito

2000

Terreni Elio

Immagini, oltre il velo di Maja

2000

AA.VV.

Floriani: opere 1969-2000 : Palazzo Municipale di Goito, 10-27 dicembre, 2000 Casa del Rigoletto di Mantova, 5-21 gennaio 2001

2000

Petronilli Lida 

Goito: immagini del '900

2000

AA.VV.

Sordello da Goito: atti del Convegno Internazionale di studi (Goito-Mantova, 13-15 novembre 1997)

2000

AA.VV.

Atti del convegno sul seminario di studi "Autonomia e flessibilita curricolare": Goito (Mantova), 4-5-6 marzo 1999

1999

Scuola Primaria Goito

La scuola nel mondo: progetto di educazione interculturale: anno scolastico 1999/2000: classi 5. A-B, Scuola elementare di Goito

1999

AA.VV.

Elementi di luce videoregistrazione: Parco del Mincio (Bosco Bertone) 27-28-29 Agosto 1999

1999

Cattafesta Mario 

La Banda di Goito e i suoi 30 anni di attivita

1998

AA.VV.

Comune di Goito: 1998-1999

1997

Scaini Francesco

Antologica: Goito 12 ottobre-8 dicembre 1997

1997

AA.VV.

Mostra grafica e filatelica di Eros Donnini 13 settembre 1997

1997

AA.VV.

Parole nella leggenda: la Mille Miglia tra storia e mito

1997

Scaini Giorgio

Sculture e disegni dal 1979 al 1996 : Goito 31 marzo-21 aprile 1996

1996

AA.VV.

I Goitesi nella resistenza

1996

Nordera Aurelio

Aurelio Nordera: 1960-1995: Goito, 29 giugno-16 luglio 1995

1995

AA.VV.

In paese a occhi aperti: il paese, la fattoria, macchine e attrezzi

1995

AA.VV.

Sordello da Goito: poeta : artisti per Sordello: Goito 28 ottobre 1995-28 gennaio 1996

1995

Faccioli Emilio 

Sordello da Goito

1994

Lucchini Giuseppe

Figure e paesaggi di Goito: 9 aprile-1 maggio 1994

1994

AA.VV.

Goito

1994

AA.VV.

La necropoli longobarda a Sacca di Goito: i primi materiali restaurati: catalogo della mostra: Goito, 21 maggio, 12 giugno 1994

1994

Pescasio Luigi 

Sordello da Goito

1993

Moretti Gino Luigi 

Racconti

1991

AA.VV.

25 aprile: con la liberta, la pace

1988

AA.VV.

I cantori del Caldone per il loro paese, Cerlong

1987

AA.VV.

Gli invertebrati che vivono nelle acque dolci

1985

AA.VV.

Studio sulla situazione economica e sul mercato del lavoro nei comuni di Castiglione delle Stiviere, Goito, Guidizzolo, Medole, Solferino: nell'anno 1982

1983

Piccoli Adalberto 

Notizie sul ritrovamento di una tomba longobarda a Goito (MN)

1980

Intra Gian Battista 

Il Castello Gonzaghesco di Goito

1976

Guernelli Giovanni 

Memorie storiche di Goito

1975

Faccioli Emilio 

La fortuna di Sordello nella cultura mantovana dei secoli 18° e 19°

1956

AA.VV.

Corti goitesi

1999

AA.VV.

Costantino Cipolla-Stefano Siliberti

Manifestazioni sordelliane

Don Enrico Tazzoli e il Cattolicesimo sociale lombardo

1997

2012

AA.VV.

Quaderno di biologia

1998


Pescasio Luigi

Paolo Maria De Negri-Antonio Mangini


Sordello da Goito

L'Anniversario dei morti a Montanara a Curtatone a Goito


1993

1859

 

Cesare De Lollis


Fermo Roggiani

Sordello di Goito: vita e poesie


Bersaglieri: dal ponte di Goito a Beirut


1896


1983


Cesare De Lollis

Emilio Faccioli-Rodolfo Signorini


Vita e poesie di Sordello di Goito

Sordello da Goito


2010

1994

 

Don Enrico Tazzoli e il cattolicesimo sociale lombardo: Studi

Costantino Cipolla, Stefano Siliberti - ‎2012

Urbanizzazione delle campagne nell'Italia antica

Lorenzo Quilici, Stefania Quilici Gigli - ‎2001

  • Mémoires militaires relatifs à la succession d'Espange

    François Eugène de Vault, Baron Jean Jacques Germain Pelet, Dépôt de la guerre (France) - ‎1835

  • Acqua, architettura, lavoro: lungo il corso del Mincio

    Mauro Bianconi, G. Girondi - ‎2009
  • État général des postes et relais de l'Italie

    Nicolas Pagni (Florencia) - ‎1809


  • Sulle famiglie nobili della monarchia di Savoia

    Vittorio Angius - ‎1837
    Augusto ucciso alla battaglia di Goito, 1141 Gustavo march, di Cavor, conte eli
    Sante-. Benzi-Lascaris ] di Cavor e Ventimiglia. 1 e >□ -a '3 AlNARDO segretario
    nella legazione Sarda di Londra Giuseppina sp. al conte Alfieri di Magliano III. ...


  • Lettere ai Gonzaga

    Floriano Dolfo, Marzia Minutelli, Francesco II Gonzaga (Marquis of Mantua) - ‎2002


  • Levanzio da Guidicciolo. Sebastiano Erizzo

    Girolamo Francesco Zanetti - ‎1754


  •  
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     



     

     

    Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini d'uso. Per conoscere nel dettaglio il nostro utilizzo dei cookie e le modalità di eliminazione, leggi la nostra Cookie policy.

    Io accetto i cookies da questo sito.

    EU Cookie Directive Module Information